carta identità elettronica

NUOVA CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA (CIE)

nuovaciefr

 

 

 

 

 

 

Dal 16 ottobre si introduce nel nostro Comune la Carta di Identità Elettronica.

La nuova Carta di Identità Elettronica è:

-  un documento di identificazione del cittadino, che consente di comprovare in modo certo l’identità del titolare, tanto sul territorio nazionale, quanto all’estero;

un documento di viaggio in tutti i Paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi;

-  uno strumento da utilizzare per richiedere una identità digitale sul sistema sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Tale identità garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni.

CARATTERISTICHE DEL DOCUMENTO

Realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito, il supporto fisico della C.I.E. è dotato di un microprocessore a radiofrequenza per la memorizzazione delle informazioni necessarie per la verifica dell’identità del titolare, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale). Le caratteristiche del supporto sono adeguate agli attuali standard internazionali di sicurezza e a quelli anticlonazione e anticontraffazione in materia di documenti elettronici.

CHI PUÒ RICHIEDERE LA CIE

La CIE può essere richiesta da tutti coloro (cittadini italiani, comunitari e non) che risultano iscritti nell’Anagrafe della Popolazione Residente del Comune di Conversano.

Per i cittadini residenti in altro Comune italiano il rilascio della CIE può essere richiesto solo per sopperire a necessità derivanti da gravi e comprovati motivi che non consentono di recarsi presso il proprio Comune di residenza, come puntualizzato dalla Circolare Ministero dell'Interno del 05/11/1999 e la stessa potrà essere rilasciata solo a seguito di nulla osta del Comune di residenza.

QUANDO SI PUÒ RICHIEDERE LA CIE

La nuova Carta di identità elettronica si può richiedere esclusivamente per i seguenti motivi:

 - primo rilascio;

smarrimento o furto della carta d’identità in corso di validità, (vedi relativo paragrafo);

 - deterioramento della carta d’identità in corso di validità;

scadenza.

Si rappresenta che il cambio di residenza non costituisce motivo di rilascio anticipato della carta d’identità, atteso che tale variazione non altera la funzione del documento di riconoscimento, come chiarito nella Circolare Ministero dell'Interno 31 dicembre 1992, n.24. 

COME RICHIEDERE LA CIE

Per fissare giorno e ora in cui recarsi presso lo sportello di questo Comune per chiedere la CIE, la persona interessata può registrarsi online sul sito ministeriale AgendaCIE ( https://agendacie.interno.gov.it/logInCittadino.do ) o recarsi presso i soggetti riportati nell'elenco allegato, che, negli orari e nei giorni per ciascuno specificati, fisseranno tale appuntamento gratuitamente.

La prenotazione di un appuntamento è valida esclusivamente per una sola richiesta di Carta d’Identità Elettronica.

Il cittadino deve recarsi allo sportello comunale munito di:

- ricevuta rilasciata dal sistema in fase di prenotazione;

- n.1 fototessera recente (larghezza: 35mm - altezza minima: 45mm) per la scansione, o in alternativa, una fotografia su supporto digitale USB che rispetti anche le seguenti caratteristiche: definizione immagine di almeno 400 dpi - dimensione del file di massimo 500 kb - formato del file in JPG;

- tessera sanitaria;

- attestazione di pagamento (esclusivamente nel caso in cui il pagamento sia stata effettuato tramite bonifico bancario);

- vecchio documento di identità (esclusivamente in caso di rinnovo);

- denuncia di furto o smarrimento e ulteriore documento di riconoscimento (esclusivamente se ricorre l’ipotesi);

- originale del permesso di soggiorno valido o copia del permesso di soggiorno scaduto con l’originale della ricevuta, attestante l’avvenuta richiesta di rinnovo, presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso (esclusivamente per i cittadini non comunitari).

Al termine dell’operazione di inserimento dei dati, che per coloro che hanno più di 12 anni prevede anche l’acquisizione del dato biometrico delle impronte digitali, l’operatore comunale stamperà un modulo di riepilogo che verrà sottoposto all’attenzione del richiedente, per la verifica dei dati personali e per l’acquisizione della firma autografa. All’acquisizione della firma non si procede nei casi in cui l’intestatario della CIE non abbia compiuto il dodicesimo anno di età e in tutti gli altri casi in cui vi sia l’impossibilità a sottoscrivere.

È opportuno sottolineare l’importanza della fase della verifica dei dati, poiché la successiva scoperta di difformità dei dati anagrafici non permetterà la sostituzione della CIE emessa, ma renderà necessario l’annullamento della stessa, con contestuale emissione, a pagamento, di una nuova CIE.

PIN/PUK

Al termine della procedura, lo sportello rilascerà al cittadino la ricevuta della richiesta di emissione della CIE, comprensiva del numero di pratica e della prima parte dei codici PIN/PUK associati ad essa.

Si precisa che tale ricevuta non costituisce in alcun modo documento di identificazione o riconoscimento.

La consegna della CIE e della seconda parte dei codici PIN/PUK associati ad essa avviene, a cura del Ministero dell’Interno, entro sei giorni lavorativi, presso l’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta. A tale riguardo, il cittadino può anche scegliere di farsi consegnare il documento d’identità presso il Comune e può anche indicare un delegato al ritiro.

Tali PIN/PUK potranno essere utilizzati per richiedere una identità digitale (SPID) per accedere ai servizi telematici messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione

ESPRESSIONE DI VOLONTÀ SULLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI

La procedura di emissione della nuova C.I.E. prevede la facoltà per il cittadino maggiorenne, di indicare, attraverso la compilazione di un’apposita dichiarazione, il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte.

Tale volontà verrà inserita nel Sistema Informativo Trapianti (S.I.T.) e potrà essere successivamente modificata in qualsiasi momento, presso la ASL di appartenenza, o in occasione di rinnovo della carta d’identità elettronica stessa.

PROCEDURA DI RILASCIO

Una importante novità della procedura di rilascio della CIE è rappresentata dalla centralizzazione del processo di produzione, personalizzazione e stampa del documento, che non avviene più presso la sede Comunale, ma presso il Ministero dell’Interno e l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Il documento d’identità elettronico viene, pertanto, spedito e consegnato entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta di rilascio, all’indirizzo indicato dal titolare.

MINORI

In caso di rilascio della CIE per minore, lo stesso deve essere accompagnato allo sportello comunale da almeno un genitore o tutore, munito di valido documento di riconoscimento e, nel caso del tutore, anche della sentenza di nomina.

VALIDITÀ PER L’ESPATRIO

Al fine di ottenere il rilascio della Carta d’Identità Elettronica valida per l’espatrio, il richiedente deve sottoscrivere, presso lo sportello comunale, una dichiarazione attestante l’assenza delle cause ostative al rilascio del passaporto, di cui all’articolo 3 della Legge 21 novembre 1967, n.1185.

Per i minori, nel caso in cui uno dei genitori fosse impossibilitato a presentarsi allo sportello, questi deve far pervenire (anche per via telematica, così come previsto dall’art.38, comma 3, del D.P.R. n.445/2000) un ATTO DI ASSENSO AL RILASCIO DI CIE AL MINORE VALIDA PER L'ESPATRIO, redatta in carta semplice, sottoscritta ed accompagnata dalla fotocopia integrale di un documento di identità.

Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore, è necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare.

I cittadini comunitari ed extracomunitari possono ottenere solo il documento di identità non valido per l’espatrio.

DUPLICATO PER FURTO O SMARRIMENTO.

In caso di furto o smarrimento del documento d’identità, occorre presentarsi allo sportello comunale con la denuncia resa presso le competenti Autorità  (Stazione dei Carabinieri o Commissariato di Polizia) e un altro documento di riconoscimento.

Inoltre, in caso di furto o smarrimento di una CIE, il cittadino, oltre a sporgere la citata denuncia, deve effettuare la revoca della propria CIE, per inibirne l’utilizzo, contattando il servizio di help-desk della CIE o inviando una comunicazione tramite posta elettronica all'indirizzo cie@interno.it con i seguenti dati: Nome, Cognome, Codice fiscale, Numero Unico Nazionale della CIE (se disponibile), Estremi della denuncia presentata (se possibile allegarne copia).

COSTI E MODALITÀ DI PAGAMENTO

Emissione nei casi di primo rilascio o scadenza: € 22,21.

Emissione a seguito di smarrimento, deterioramento o furto: € 27,37.

Il pagamento può essere effettuato, oltre che direttamente allo sportello, anche attraverso bonifico bancario su IBAN: IT65B0103041460000010000064 intestato a Tesoreria Comunale CONVERSANO con causale EMISSIONE CIE INTESTATA A ___________ (codice fiscale del richiedente)

Banca destinataria: BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA (MPS) – Agenzia di Conversano in Via Divisione Acqui, 25

Il pagamento verrà comprovato esibendo l’attestazione di pagamento direttamente presso lo sportello comunale.

DURATA DELLA VALIDITÀ DELLA CIE

La validità della Carta di identità varia a seconda dell’età del titolare ed è, come per il documento di identità cartaceo, è pari a:

3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;

- 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;

 - 10 anni per i maggiorenni.

A norma dell’art.18 del D.M del 23 dicembre 2015, “Le carte d’identità in formato cartaceo ed elettronico rilasciate fino all’emissione della CIE mantengono la propria validità fino alla scadenza”.

DOVE

Ufficio Anagrafe c/o Area Servizi Demografici e SUAP

Piazza venti settembre, 25 - Conversano

Numero di telefono : 080.40.94.182

Numero di fax : 080.40.94.180

PEC: anagrafe.comune.conversano@pec.rupar.puglia.it

PEO: uffanagrafe@comune.conversano.ba.it

Orari di apertura al pubblico:

dal lunedì al venerdì: 08:30 – 11:30 e il martedì pomeriggio: 16:15 – 18:00.

PORTALE CIE

Per venire incontro alle esigenze del cittadino, è previsto un Portale istituzionale della CIE, all’indirizzo internet www.cartaidentita.interno.gov.it contenente le informazioni utili per il rilascio della CIE, per conoscere lo stato di attivazione del progetto sul territorio e le modalità di accesso all’help-desk. Inoltre, il cittadino, avvalendosi del Portale sopra specificato, può accedere all’agenda ministeriale dove ha la possibilità di prenotare l’appuntamento con gli uffici comunali. Tale agenda è raggiungibile direttamente all’indirizzo: https://agendacie.interno.gov.it/logInCittadino.do

CARTA D’IDENTITÀ IN FORMATO CARTACEO

È possibile richiedere la carta d’identità in formato cartaceo soltanto in casi di reale e documentata urgenza, segnalati dal richiedente, per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale, partecipazione a concorsi o gare pubbliche e anche quando il cittadino è iscritto nell’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) (Circolare n.4 del 2017 del Ministero dell’Interno).

PER APPROFONDIRE

-  http://www.cartaidentita.interno.gov.it

- Video illustrativo "La nuova Carta d’Identità Elettronica" (YouTube)